Repellenti per zanzare ed insetti: arriva la regolamentazione

96

Molto diffusi, soprattutto nella stagione estiva, i repellenti  saranno catalogati ed autorizzati dal Ministero della Salute come un qualunque altro farmaco.

Spry, pomate, oli ed unguenti di ogni tipo anti zanzara ed insetti potranno essere commercializzati soltanto se il Ministero della Salute avrà accertato che non provochino effetti nocivi, sia per il nostro benessere, che per quello dell’ambiente.

L’obbligo di omologazione varrà anche per i repellenti basati su estratti vegetali come l’eucalipto o il geraniolo: anch’essi, infatti, dovranno indicare sulla propria etichetta l’avvenuta registrazione come Presidio Medico Chirurgico (PMC) o come Biocida.

Queste sono le recentissime disposizioni del Dipartimento Generale dei  Farmaci e dei Dispositivi Medici, a garanzia dell’efficacia e della sicurezza di un prodotto.

Di conseguenza, tutti i preparati studiati per la protezione dalle punture di insetti saranno, sostanzialmente, soggetti a valutazioni e controlli analoghi a quelli adottati per i comuni medicinali.

Controllate che:

1) sull’etichetta compaia la registrazione come PMC da parte del Ministero della Salute oppure come Biocida in base a Regolamento (UE) n°528/2012

2) su di essa sia anche precisato contro quali specie di insetti il prodotto è stato testato

3) il preparato non contenga eccipienti o principi attivi ai quali sapete di essere allergici

4) non si tratti di prodotti destinati a piante o animali, anziché all’uomo.

Le precauzioni:

1) utilizzate una quantità misurata di repellente o, comunque, se indicata, quella suggerita dal produttore

2) non spruzzate mai un repellente verso il viso, ma applicatelo con le mani

3) non spalmate il prodotto sotto i vestiti

4) evitate di utilizzarlo su ferite o irritazioni cutanee

5) usate acqua e sapone per la eliminare la copertura del prodotto

6) non permettete ai bambini di maneggiare la confezione

Se invece, nonostante le certificazioni ministeriali, continuiamo ancora ad essere diffidenti, ci verranno pur sempre in soccorso alcuni collaudati rimedi tradizionali come lo zampirone o la candela alla citronella.